La nostra guida per scegliere le piante più indicate quando si deve abbellire un ambiente poco illuminato

Le piante sono, ormai, diventate un importante elemento decorativo e di design. All’interno degli appartamenti svolgono il prezioso compito di abbellire l’ambiente e donare a questo calore ed accoglienza. Al contrario di quanto si possa pensare, la scelta della vegetazione da inserire nella propria casa non è affatto una questione da prendere alla leggera, proprio perché ogni tipologia di pianta richiede, per sopravvivere, specifiche condizioni ambientali. In relazione a questa importante considerazione, da Vivai Mari troverai una selezione di corsi ed attività volte a fornire ai partecipanti le competenze tecniche necessarie per orientarsi nel vasto mondo della vegetazione casalinga. Uno staff di esperti, sempre a disposizione, sarà lieto di condividere con il gruppo tutti i segreti del settore, così da formare persone in grado di prendersi cura del giardino e delle piante in generale. Così, anche chi ha a disposizione solo ambienti con poca luce, potrà scegliere le piante migliori da inserire in tale specifico contesto.

Tutta una questione di scelte

Il fatto di possedere una piccola casa, magari non perfettamente esposta al sole, non è motivo di rinuncia per chi ha il desiderio di abbellire gli spazi con piante e fiori. L’errore più comune tra i profani è, infatti, quello di pensare che tutte le piante abbiano bisogno, per sopravvivere, di una gran quantità di luce. In realtà, sebbene occorra precisare che l’assenza totale di luce comporti l’impossibilità di coltivare qualsiasi tipologia di verde, esistono piante in grado di crescere rigogliose anche con poca luce naturale. Queste possono, dunque, essere posizionate in ogni parte della casa, comprese le stanze che non godono di una grande esposizione. Esiste un semplice, quanto efficace, trucco per riconoscere immediatamente la vegetazione più adatta per gli interni ed è legato al colore delle foglie. Infatti, un verde intenso sta ad indicare un’elevata concentrazione di clorofilla e ciò permette alla pianta di fissare grandi quantità di luce, anche quando questa scarseggia.

Alcuni esempi

Tra le piante migliori, in caso di ambienti con poca luce naturale, esistono alcune varietà largamente note, la cui presenza in casa è diventata, ormai, una prassi. Si tratta di elementi che, nella gran parte dei casi, non necessitano di particolari cure, proprio in relazione della resistenza tipica conferita loro da madre natura. Tanto per citarne qualcuna, si ricorda la zamia, la kenzia e l’edera. Attenzione, però, a confondere le caratteristiche della pianta con la totale autosufficienza della stessa. Infatti, va ricordato che anche la vegetazione che si sviluppa in condizioni di poca luce, ha le identiche necessità delle foglie che crescono in ambienti soleggiati. L’irrigazione, la concimazione e tutte le classiche accortezze vanno riservate anche alle piante cosiddette da appartamento, per evitare che la trascuratezza ne rovini irrimediabilmente il fogliame. Se anche tu desideri abbellire la tua casa con del verde, ma hai problemi di scarsa luminosità, rivolgiti ai professionisti di Vivai Mari, pronti a consigliarti le tipologie più adatte all’ambiente descritto. Contatta l’azienda e richiedi subito assistenza.

 VIVAI MARI SRL | Sede Legale: V. del Campeggio 16, 00135 Roma (RM) | rea: 422817 | capitale: 51.480 €. | P. Iva: 01143061008 Privacy & Cookies Policy

si4web

© 2018 | All rights reserved