Tutto quello che c’è da sapere sugli alberi in miniatura

I bonsai sono, ormai, diffusissimi in case ed appartamenti. Sono in tanti a scegliere di abbellire la propria abitazione con questi alberi in miniatura che, da qualche anno, spopolano ovunque. L’amore per questi piccoli vegetali, nato in oriente ma arrivato, ormai, in tutto il mondo, ha spinto i professionisti del settore a documentarsi in materia, così da poter fornire efficaci consigli su come garantire alla pianta una lunga vita in salute. Anche la Vivai Mari ha intercettato questa consolidata tendenza, inserendo all’interno del proprio organico dei bonsaisti esperti, capaci di intervenire per qualsiasi evenienza o necessità. L’errore più comune è quello di pensare che un bonsai, viste le dimensioni ridotte, necessiti di una minor quantità di cure ed attenzioni. La realtà dei fatti non potrebbe essere più diversa. Infatti, basta una piccola disattenzione per condannare l’albero in miniatura a morte certa. Vediamo, allora, come procedere alla cura di questa piccola pianta da appartamento.

Una riflessione preliminare

Se si è pronti a compiere questo grande passo, decisi ad acquistare il primo bonsai, è doveroso fare alcune preliminari precisazioni.La prima scelta è tutt’altro che semplice, perché potrebbe, addirittura, determinare il successo o il fallimento dell’impresa. Come accennato, il bonsai richiede una certa attenzione ed un certo numero di cure, ragion per cui il primo acquisto deve essere necessariamente mirato. Gli esperti consigliano di partire da una specie comune, in grado di adattarsi senza difficoltà ad ogni tipo di ambiente. In questo modo, chi non è particolarmente esperto potrà cimentarsi nella coltivazione senza alcun tipo di rischio o trauma.

Le operazioni da effettuare

Come abbiamo detto, il bonsai ha bisogno delle stesse cure riservate alle piante “di altezza normale”. Infatti, anche l’albero in miniatura necessita di essere annaffiato, con una frequenza che non può essere classificata su parametri standard, poiché varia a seconda della tipologia prescelta. Qualunque guida in materia, però, consiglierà al proprietario di idratare il bonsai qualora si accorga che il terreno su cui affonda le radici risulti essere asciutto. Poiché i vasi in cui solitamente alloggia il bonsai hanno dimensioni contenute, così come le sostanze nutritive contenute all’interno della piccola porzione di terreno, è bene supportare la crescita del vegetale con l’apporto di appositi concimi. Questo assicurerà alle radici, ed all’intero tronco, di assumere nutrimento sufficiente al fabbisogno dell’albero. Da ultimo, si suggerisce di non sottovalutare l’area di collocazione scelta per il bonsai. Un ambiente luminoso è essenziale per garantirne lo sviluppo, sebbene con le dovute accortezze. È sempre preferibile, infatti, non esporre il bonsai al vento ed individuare un’area in cui l’azione dei raggi del sole non risulti eccessiva. Anche per gli alberelli da interno è ideale una zona che goda di buona luce per gran parte della giornata. Per ricevere informazioni più dettagliate in merito, rivolgiti ai bonsaisti di Vivai Mari, a tua disposizione per ogni tipo di consulenza. Ti basterà accedere alla sezione contatti del sito internet e richiedere un appuntamento.

 VIVAI MARI SRL | Sede Legale: V. del Campeggio 16, 00135 Roma (RM) | rea: 422817 | capitale: 51.480 €. | P. Iva: 01143061008 Privacy & Cookies Policy

si4web

© 2018 | All rights reserved